APOLLONIA DEVENTIS



Benvenuti nel blog, che ha lo stesso nome della via in cui abito ovvero : " Via della luna numero 7", esattamente ad "Archesia",la piccola cittadina in cui vivo da sempre.
Se vi siete accorti di questo mio angolino solo ora, vuol dire che vi siete persi qualcosa.. perciò se vi ho incuriosito un minimo e volete saperne di più dovete cominciare a leggere da questo post. Vi racconterò delle mie piccole avventure quotidiane, di sogni, disastri, conquiste, e dintorni.
Ho anche aggiunto nell'unica colonna che c'è in questa pagina, ( ovviamente quella di Sinistra ;)) IL DIZIONARIO ARCHESIANO, dove troverete tutti i significati e spiegazioni di nomi,cose, ecc della mia città^^
il DIZIONARIO ARCHESIANO non è ancora completo,lo aggiornerò mano a mano che vi racconterò le mie avventure o disavventure.
Bene.. se vi doveste trovare a passare nella mia via, cercate il numero 7, la porta voi sarà sempre aperta ^^ .
A presto... Polly

N.B. Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale


giovedì 23 luglio 2015

Tra le vie di "Astrarium"

Ciao miei visitatori Lunari, 
So che è davvero molto tempo che non aggiorno questo mio angolo, purtroppo le mie “scusanti” sono sempre le stesse.
il tempo è tiranno, gli orari strani ecc, e ora aggiungerei anche la “scusa” del caldo che io non sopporto per nulla che mi fa sentire affaticata ogni minuto della giornata. 
Avrei voluto tornare con un pezzo sulle meravigliose “Terre di Streviglia” dove sono stata con il mio Stanley lo scorso mese, ma lo splendore di quelle terre è davvero difficile da descrivere e purtroppo non ho il tempo in questi giorni, ma prometto che vi descriverò queste fantastiche lande! 


Negli ultimi tempi stavo pensando che vi ho parlato dell’origine del nome della mia città, della sua leggenda più famosa, ma non di dove vivo e di dove ho sempre vissuto . Direi che è il momento di Farlo.
La mia città appunto Archesia e il mio quartiere Astrarium sono un po’ speciali come avrete capito, ma non vuol dire che non ci siano fatti di cronaca importanti, perché probabilmente ve l’ho descritta come una città in cui non succede nulla, ma nella nostra città, e anche nel mio quartiere accadono cose gravi come in tutti gli altri posti del mondo, solo che l’atteggiamento più diffuso  è quello di nasconderlo o far finta che non ci siano, purtroppo di solito qui si ostenta benessere assoluto sempre, ovunque e con chiunque.


Astrarium è stato progettato da un Architetto che amava l’astrologia, il nome delle vie, i vicoli gli incroci,insomma, tutta  la segnaletica riguardano tutte questo argomento e anche alcuni edifici hanno delle forme che lo ricordano, non tutti per fortuna altrimenti sarebbe stato tutto troppo .. “rotondo” , mi piacciono le rotondità nelle cose ma il troppo stroppia come ben sapete. 


Io sono stata in realtà fortunata perché la luna è il mio pianeta preferito, ;), come sapete il mio indirizzo è “Via della luna numero 7” . 
Sabato sera sono stata un po ‘di tempo con il mio Stanley, di solito andiamo a bere qualcosa alla “Fata alcolizzata” , ma quella sera optammo per qualcosa di semplice, ovvero, una passeggiata nel mio quartiere accompagnato da un bel gelato. Io presi un gelato al gusto di “Vaniglia Archesiana e “rosambrata” e Stanley “Lampone amabilis “e “Edera violacea”, ed è quella sera che mi è venuta l’idea di scrivere questo post .


Di solito il percorso è sempre lo stesso, Dunque .. si parte ovviamente  da“VIA DELLA LUNA NUMERO 7” poi ,“VIA DELLA COSTELLAZIONE DI ANDROMEDA ” li di solito ci fermiamo a prendere il gelato da “IL PIANETA GELATO”. Una volta era il mio gelataio preferito, ci andavo spesso con i miei amici, i vecchi gestori erano talmente simpatici che avevamo fatto anche una maglia con il logo del loro negozio e delle frasi simpatiche e il nostro luogo di ritrovo era sempre quello.
È stato così per anni, fino a che la gestione non cambiò. Non erano granché simpatici, anzi erano freddi come il gelato che servivano (lo so che il gelato dev’esserlo, ma ghiacciato anche no).Ora prendiamo il gelato lì perché semplicemente è vicino, non per altro.  
Dopo preso il gelato, passiamo davanti ad una piccola laterale una via chiamata “COSTELLAZIONE DEL LICANTROPO SOLITARIO” , quando ci passo davanti non posso fare a meno  di ritornare con la mente ad una piccola libreria che  Si chiama “IL LIBRO RITROVATO”  dove prendevo le cose per la scuola,matite, righelli, penne con il gommino blu o rosso alle estremità  che lampeggiava quando stava per finire, quante ne ho consumate di quelle!


Quando entravi, c’era un silenzio quasi irreale e nelle mie memorie c’è  sempre il signor “tranquillo Coltibìs”  in un angolo remoto della libreria  intento a leggere un libro.
Dopo la scuola ci entravo spesso perché mi servivano cose per la scuola e ne approfittavo anche per ammirare tutti i suoi meravigliosi oggetti in vendita. 
Il silenzio come ho già detto era quasi irreale, io conservo reminiscenze soprattutto d’inverno o d’autunno. a volte prendevo qualcosa di molto economico, per consolarmi di un compito andato male o di qualche derisione da parte dei compagni di scuola, di solito prendevo un “Farfasfavillìo” erano due ali di farfalla che aleggiavano nell’aria brillando, nulla di speciale, ma ti facevano compagnia per qualche giorno sfavillando notte e giorno e seguendoti ovunque andassi fino al loro esaurimento, fin quando non si dissolvevano nell’aria. (Credo che l’avessero inventato nell’attesa delle farfalle vere ;))


Non era nulla in confronto a quello che si compravano i miei compagni di classe, ma mi accontentavo ^^. 
Ora quella libreria non c’è più, ma ve ne parlerò un’altra volta altrimenti mi riempio di nostalgia e ora non è il caso.  
Poi percorriamo “VIE DELLE STELLE SMEMORATE” che è un percorso ad “S” , poi “VICOLO DELL'ASTROLOGO INNAMORATO” , passandoci vicino il cartello della via si anima facendoci vedere l’ologramma di un giovane ragazzo tra le stelle con l’aria innamorata.  
In questa via ho ricordi che spesso arrivano alla mia mente, cose semplici che insieme agli amici giusti diventavano occasioni di risate seppur sciocche ma che hanno contribuito a fare di quegli anni degli anni meravigliosi. 
La passeggiata prosegue imboccando una via abbastanza lunga che si chiama “LA COMETA BLU ”, per poi fare ritorno di nuovo in “VIA DELLA LUNA NUMERO 7” . Una buona ora e mezza di passeggiata ^^ .
Il mio quartiere l’ho sempre un po’ odiato, ho sempre voluto andarmene, ma ogni tanto lo guardo con occhi diversi, specie se torno alla mente a certe memorie di cui vi ho reso partecipi. 


Grazie a certe rimembranze ti rendi conto che le cose che t’intimorivano una volta non sono poi  così paurose in confronto a ciò che stai vivendo ora. 

Per ora da “Via della luna numero 7” è tutto miei visitatori lunari ^^. 


A presto … Polly ^^  

16 commenti:

  1. Ciao Polly era ora che tornassi a scrivere qui in via della luna 7 - mi mancavo i racconti pazzi e magici della tua città !
    Le librerie sono sempre tra i miei negozi preferiti per cui ti capisco benissimo :-)
    Carinissimi e molto remix i gusti dei gelati di Archesia ....
    Un saluto grande - Buona giornata, migliore continuazione di settimana e di mese di luglio ed ottima estate !
    Ora come ora c'è davvero troppa afa ed umidità in giro ...... si fà fatica a vivere ed a dormire (a meno che non si abbia l'aria condizionata in casa che io non ho ....)
    Bacioni e mi raccomando raccontaci del tuo viaggio nelle terre di strevigia

    Kisses

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arwen! Grazie della tua visita! Sono contenta che ti piacciano i racconti sulla mia strana e piccola cittadina ;) . Abbiamo anche i gusti tradizionali, ma ci piace anche cambiare qualche volta ^^.
      Farò fatica a godermi l'Estate dato che non è la mia stagione preferita, ma farò del mio meglio :).
      Fa troppo caldo per i miei gusti e il mio fisico, ma attendo con ansia il fresco!
      Buona giornata e a presto ... Polly ^^

      Elimina
  2. Ciao Polly è stato bello fare un giro nel tuo magico mondo, ti ho letto con vero piacere. capisco la tua nostalgia per quella libreria che non c'è più, perchè credo che come tutte avesse un fascino speciale ... un luogo dove la fantasia trovava le ali per volare...ti manca tanto vero? Ciao, un saluto caldo, caldo Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefyp! Sono felice di trovarti tra i miei commenti! Le librerie sono davvero dei luoghi affascinanti, non di meno lo era quella del Signor "Tranquiilo Coltibìs" ^^ . In quel posto la fantasia volava e anche il tempo ^^.
      Qualche volta mi piacerebbe che ci fosse ancora, perché credo che andrei a prendermi qualche cosa in nomerai dei "vecchi tempi" ;). Buon pomeriggio e a presto ... Polly ^^

      Elimina
  3. Ciao Polly, grazie per questa passeggiata attraverso il tuo fantastico quartiere e attraverso i tuoi ricordi. Quella libreria mi ha fatta innamorare, peccato che non ci sia più! Un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella! Grazie mille per la tua visita! ^^ Peccato davvero .. era un angolino in cui rifugiarsi dopo la scuola prima di tornare a casa a fare i compiti e se ci fosse ancora ora sarebbe un rifugio dalla dura realtà di oggi ... peccato ;) .
      Buon pomeriggio e a presto .. Polly ^^

      Elimina
  4. Ottima e fantastica passeggiata.
    Buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cavaliere! Grazie e a presto .. Polly ^^

      Elimina
  5. Giuro che con te cara Polly ho fatto un giro in un a città incantata...ma che meraviglia, che suggestione strana , tutto sembrava diverso dalla realtà , persino i gusti scelti per il gelato...
    Post fantastico, quanto i è dispiaciuto arrivare alla fine..
    Sei adorabile...E ti voglio bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella! Grazie per la tua visita! Il mio mondo è un po' particolare, ma per molti altri aspetti è simile al vostro .. ^^ Grazie mille per i complimenti! Ti voglio bene e un abbraccio!
      A presto .. Polly ^^

      Elimina
  6. Una passeggiata davvero magica. A un certo punto aveva finito per diventarmi tutto quasi familiare. Molto bella l'invenzione del Farfasfavillìo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ivano! Grazie per esserti unito al mio blog! grazie mille per i complimenti!
      Tornerò presto a leggere i tuoi racconti!
      A presto ... Polly ^^

      Elimina
  7. Risposte
    1. Ciao Massimiliano! Grazie per esserti unito al mio blog, ho ricambiato!
      Buona serata e a presto .. Dream Teller ^^

      Elimina
  8. Ciao Dream Teller, come va amica mia?
    Lo so sono stata molto assente in quest'ultimo periodo...ma la vita va così... Non si può fare tutto insieme...troppi impegni!
    Ho letto questa tua nuova pagine meravigliosa e volevo dirtelo, è assolutamente fantastica, brava!
    Mi piace leggere ciò che racconti...mi sembra di esserci lungo le strade di Astrarium ed in quella libreria...
    Bello davvero...ti avviso ho ricondivido il tuo racconto in G+!!!
    Abbraccio cara e passa uno splendido Ferragosto ed una meravigliosa estate. Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia! che bello riaverti tra i miei commenti! Mi fa davvero molto piacere!
      Posso capire benissimo cara Pia, una volta ero sempre al blog, scrivevo tantissimo perché me lo potevo permettere, oggi con il lavoro che faccio non ho proprio tempo. Ti capisco benissimo e ti dio che mi fa tanto piacere averti qui! ^^ Grazie mille per la tua condivisione! Ti mando un abbraccio sincero e ti ringrazio davvero per i tuoi splendidi complimenti!
      Buona serata e a presto .. Polly ^^

      Elimina